La musica nelle tue parole di Serena Nobile

Buongiorno lettori!
Ieri vi avevo annunciato che sarebbe stata una giornata speciale con l'uscita de La musica nelle tue parole di Serena Nobile e, infischiandomene del fatto che oggi ho una delle ultime lezioni del master l'ho letto tutto d'un fiato ed ecco qui la recensione!

Serie: Cinque sensi #2
Genere: Romantico
Target: Adult
Editore: HarperCollins
Data di pubblicazione: 22 Giugno 2017
N°pagine:
Trama: Giovane ed esuberante soprano, Vittoria incarna la sensuale passionalità della terra in cui è nata e cresciuta, e ora incede sicura sul palco del San Carlo di Napoli come una diva d'altri tempi. L'unica persona che riesce a scalfire il suo aplomb è Lorenzo, posato e schivo quanto lei è egocentrica e spumeggiante. Sono diversi come il sole e la luna e vanno tutt'altro che d'accordo, eppure la voce vellutata del giovane tenore accende dentro di lei un'emozione bruciante che la turba al punto da farle perdere il controllo.
Quando qualcuno si introduce in casa sua e lascia sul piatto del giradischi un vinile che lei è certa di non aver ascoltato, il passato che ha legato indissolubilmente la sua vita a quella delle sue più care amiche torna a perseguitarla. Di colpo la sicurezza dietro cui si è sempre nascosta svanisce, rivelando una ragazza fragile e dolce che desidera solo essere amata e protetta. Così Lorenzo, colpito da quel cambiamento, la porta via con sé, e in una notte di follia emerge tutto il desiderio che covava sotto l'apparente ostilità.
Resistere è impossibile, dimenticare inaccettabile, e il pericolo si prepara a emergere dall'ombra.
Se Quello che i tuoi occhi nascondono mi aveva fatto innamorare di Roma questo nuovo romanzo di Serena Nobile aka Virginia de Winter ha parlato alla mia passione per la lirica.
Aspetto l'inverno per accompagnare la mamma alla Fenice e, anche se dubito riuscirò mai più a guardare la Traviata, è sempre una gioia osservare i cantanti sulla scena o l'orchestra nella fossa. Come accade coi libri vengo trasportata altrove e questo vale più di ogni altra cosa.
Vittoria Desseny è una delle grandi soprano, con una voce capace di amaliare chiunque. In più è di una bellezza conturbate, curve prominenti, capelli scuri e labbra rosse come ben sa Lorenzo Ruiz de Silva.
Tenore di grande successo, conteso da tutti i teatri, è sfortunatamente il fratellastro, per matrimonio (o meglio fidanzamento), di Vittoria. Vittoria che non può sopportare la sua vicinanza dal giorno in cui l'ha incontrato per la prima volta anni fa.
E non aiuta quel famoso incidente di Taormina che vedeva coinvolti entrambi e il Giulio Cesare. Da quel momento nessun regista aveva voluto avere a che fare con entrambi ma Raniero è determinato ad avere la tosca migliore possibile.
Ma Lorenzo non accetta più la ritrosia di Vittoria ed è determinato a capire se quello che prova la ragazza è veramente odio o amore.
In tutto questo proseguono le vicende legate al mistero di Ludovica. Alle ragazze continuano ad accadere cose strane mentre la sensazione di essere seguite non svanisce e quando vittoria troverà a casa un disco dell'elisir d'amore le cose diventeranno ancora più serie.
Non sto neanche a dirvi che mi sono innamorata di Lorenzo perché lo avete sicuramente previsto, ma posso dirvi che le parole di Serena Nobile ancora una volta delineano una storia capace di mixare mistero, amore e ironia - preparatevi ad incontrare Pietro e Ruggero, sono fantastici - trascinandovi nelle pagine finché girando l'ultima pagina non tornate alla realtà sentendo già la mancanza del teatro San Carlo, di Napoli e dello stuzzicarsi di Lorenzo e Vittoria.
Ora non si sa quando leggeremo il prossimo romanzo della serie Cinque Sensi ma speriamo presto!

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri